IMPARA A COLPIRE IL TUO AVVERSARIO CON EFFICACIA

LO STRIKING PER LE MMA

In questo corso impararai i rudimenti delle MMA per quel che riguarda lo striking in piedi sia di braccia che di gambe. Inoltre vedremo la basi della difesa in piedi contro le proiezioni ed i takedown. Per completare il corso introdurremo anche i colpi base della muay thai che includono gomiti e ginocchia. Il materiale

Impara i fondamentali

La guardia, gli spostamenti sono alla base di un buono striker, un lottatore che non ha la padronanza dello spazio e non ha una buona guardia è prevedibile e quindi facilmente attaccabile.

Cura la difesa ed i contrattacchi

Essere un buono striker significa non solo saper colpire, significa farlo con efficacia al momento opportuno. Un proiettile ben assestato è più efficace di una raffica a vuoto.

Ripetilo una volta. Ancora.

"La pratica e la ripetizione ti renderanno perfetto", nulla di più vero quando si lavora sui colpi. Creare degli automatismi inizialmente è un ottimo modo per assimilare i movimenti.

Potenza, fluidità e scioltezza

Lavora sempre in modo fluido e cerca di essere rilassato e "centrato" quando lavori sullo striking. Durante le sessioni di potenza invece dai il massimo. Usqvue ad Finem.

I Fondamentali per poter combattere in piedi riguardano senza dubbio la guardia e gli spostamenti. Padroneggiare l’ottagono, il ring o qualsiasi campo di gara ti permetterà di avere un vantaggio notevole sul tuo avversario, 

I colpi di braccia sono determinanti per le MMA e per ogni disciplina di striking in piedi. Molti KO infatti vengono inflitti con questi colpi.  Impara a padroneggiarli in questa sezione dove ti illustrerò in dettaglio il loro utilizzo.

Quando si parla di MMA e di lotta in gabbia a molti viene in mente soprattutto la lotta, le proiezioni o i colpi di braccia. E’ indubbiamente vero che calciare per chi pratica MMA è un qualcosa di “diverso” rispetto a chi pratica la thai o la kickboxing, in quanto è molto facile che ci venga afferrata una gamba e ci si trovi proiettati a terra, magari in  una posizione svantaggiosa. 

Ora che hai acquisito i fondamentali relativi allo striking è il momento di combinare quanto hai appreso. Nei video che seguiranno potrai lavorare in serie e combinazioni spostamenti, schivate, blocchi e contrattacchi, per poter strutturare un vero e proprio “game plan”,  la cosidetta strategia da utilizzare durante il tuo match per poter vincere contro il tuo avversario.

Hai una Domanda o dei dubbi? Contattaci adesso